IL BIENNO VINCE ANCORA E FA UN PASSO AVANTI IN CLASSIFICA.

Domenica 28 Gennaio si è giocata presso lo stadio Cerreto l’incontro che vedeva la formazione di casa del Bienno contro La Vighenzi Calcio. Le due formazioni si trovavano a pari punti in una classifica, girone D di promozione,   dove una sconfitta ti costringe a lottare per la salvezza ed una vittoria ti posiziona nella parte sinistra della classifica a soli 10 punti dalla vetta della classifica. Il Bienno parte subito forte con un buon  e costruisce  parecchie azioni da goal mancando però di precisione nella conclusione finale. A dire il vero un goal il Bienno lo segna al 9’ ma viene annullato per posizione di fuorigioco. Nonostante un primo tempo “vivace” dove la formazione di casa a sprazzi mostra delle buone azioni di gioco, per vedere smuoversi  il risultato si deve attendere i  minuti di recupero dove Filippi dalla sinistra serve Visconti che con un preciso assist tocca per  l’accorrente Morandini che al volo insacca. Al ritorno in campo “il copione” non cambia e al 50’ su una prodezza di punizione di Filippi, l’ottimo Ghisleri non trattiene e Morandini di testa insacca la personale doppietta. Gara chiusa ? Tutt’altro, i gardesani mettendo in mostra da quel momento un gioco divertente ed efficace, applaudito sportivamente anche dal pubblico di casa e in due occasioni “spaventa” Mazzoli : al 52’ una punizione battuta da sinistra da Festoni attraversa pericolosamente tutta l’area prima di finire sul fondo, al 59’ sempre Festoni e sempre su punizione dal limite dell’area colpisce la traversa. Al 64’ La Vighenzi, al termine di una pregevole azione arriva al goal con Negrello. A quanti sugli spalti decretavano  “partita riaperta” rispondevano invece i giocatori Biennesi che con ordine riprendevano il controllo del centrocampo senza correre grossi rischi e sfiorando il terzo goal più volte in contropiede. Nonostante i cinque minuti di recupero, il punteggio non cambia e a Bienno finisce 2 a 1 per la squadra di casa. Appuntamento il 4 febbraio a Rovato per una “nuova finale” contro un Montorfano che si presenta nel campo amico  a pari punti con il Bienno.